Ci ho messo un po’ a trovare una foto che non fosse strappalacrime, perché il concetto di oggi non deve essere quello, anche se l’obiettivo richiede purtroppo una buona dose di ‘effetto tristezza’ per essere raggiunto.

Ma dato che delle emozioni che si provano ad adottare un cane vecchio ho già parlato qui, mentre oggi voglio rivolgermi a potenziali adottatori indecisi di cani anziani meno romantici, non sono in questo caso i sentimenti le corde giuste da toccare.

Voglio parlarvi del più pratico degli aspetti, quello economico.

Adottare un cane ha dei costi – certo sempre meno che comprarlo (frecciatina) – che vanno dall’alimentazione alle cure, passando per l’acquisto di sacchettini per la raccolta (no, non si possono rubare nelle aree cani: anche se molti lo fanno, è da incivili) e per il costo di un dog sitter e simili se si lavora.

Ma oggi adottare un cane anziano, oltre ad essere un’azione che fa guadagnare il paradiso subito subito, può addirittura farvi risparmiare!!! Lo so che i punti esclamativi fanno televendita, ma bisogna pur attirare in qualche modo l’attenzione su questo insolito aspetto.

Grazie alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, in collaborazione con Sanypet-Forza10, chi decide di adottare, entro il 31 marzo, un cane non più giovincello in uno dei rifugi della Lega riceverà una fornitura gratuita a vita (del cane) di pappe della linea Forza10.

L’iniziativa solidale, lanciata a dicembre, si chiama ‘Aggiungi un nonno a tavola’ e per partecipare dovrete essere considerate delle brave persone. Eh già, perché saranno i volontari della Lega a valutare se avete tutte le carte in regola per prendervi cura di un cane anziano (un ottimo segnale di serietà).

Quindi, che c’è da aspettare ancora? Qui trovate tutte le info e il rifugio più vicino a voi. Secondo me un salto vale davvero la pena farlo.

Foto-02