Le temperature, al di sotto di quelle stagionali, quest’anno ci hanno momentaneamente salvato! Ma tra poco arriveranno, come ogni anno. Sì… le zanzare! Fastidiose e insidiose, a rovinare le nostre notti e purtroppo non solo quelle.

Tra i tanti metodi per allontanarle, più o meno efficaci, quello più idoneo rimane il non lasciare ristagni d’acqua nei giardini e nei sottovasi delle piante, in balcone come in casa, per non dargli modo di deporvi le uova e far sviluppare le larve, che necessitano di un ambiente umido per sopravvivere. Se abbiamo un balcone o un giardino, possiamo anche coltivare delle varietà di piante a loro non gradite.

Piante a volte molto decorative e piacevoli per i nostri ambienti, ma che emanano sostanze e aromi per loro insopportabili. Anche se questi deterrenti non hanno un raggio d’azione così esteso e non scoraggiano definitivamente gli odiosi insettini, si può cercare di creare uno spazio circoscritto, un angolo un po’ più protetto dove poterci rifugiare e rilassarci. Le varietà che sono più indicate a questo scopo, sembrerebbero essere:

Ageratum houstanianum (Agerato)
Calendula officinalis (Calendula)
Catalpa bungei (Catalpa)
Cymbopogon nardus (Citronella)
Lavandula (Lavanda)
Mentha (Menta)
Monarda punctata (Monarda)
Nepeta cataria (Erba gatta)
Ocinum basilicum (Basilico)
Pelargonium odaratissimus (Geraneo odoroso)
Plectranthus (Incenso)
Rosmarinus officinalis (Rosmarino)

Tutte piante di semplice coltivazione, che amano i luoghi soleggiati e che hanno bisogno di irrigazioni regolari, senza ristagno d’acqua, per non rovinare le radici.

Nel caso in cui anche queste piante non dovessero bastare, tenete a portata di mano uno spray repellente e nell’altra mano la ciabatta… quest’ultima ha sempre funzionato!