Cari Paper-girls e Paper-boys, oggi vi scrivo per una cosa davvero importante.

Il 31 ottobre si chiuderà la raccolta di firme per dire NO alla sperimentazione animale. Un sito, www.stopvivisection.eu/it, si sta occupando di promuovere la causa e sta raccogliendo migliaia di firme online. Purtroppo, al momento, queste firme non bastano e ci occorre l’aiuto di tutti.

Basta un click qui e pochissimi minuti del proprio tempo per dare un contributo importante nei confronti di una pratica, quella della sperimentazione animale, ormai quasi universalmente riconosciuta non-etica, inutile (perché i dati estrapolati si riferiscono ad animali e non agli umani) e dannosa (in quanto rallenta ulteriori sviluppi scientifici che sarebbero più efficaci).

Quindi firmare è fondamentale, ma spargere la voce, diffondere, condividere, linkare è ugualmente importante. E non solo in Italia. Questa raccolta firme si rivolge a tutti i cittadini europei, affinchè sempre più nazioni siano libere di dire NO alla morte inutile di essere viventi e senzienti.

Entro il 31 ottobre dobbiamo arrivare al traguardo di un milione di firme per chiedere alla Commissione europea di abrogare la direttiva che consente l’utilizzo di animali a fini scientifici, chiedendo, allo stesso tempo, che siano utilizzate tecniche alternative, capaci di produrre dati maggiormente rilevanti per la specie umana.

“Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”, diceva Gandhi. E fallo in fretta, c’è poco tempo. Ricorda, una firma entro il 31 ottobre.

Grazie di cuore a nome di chi, come gli animali, non ha voce per farsi sentire.