Qualche tempo fa hanno fatto scalpore i risultati di una ricerca anglosassone che dichiarava che i felini non hanno bisogno della presenza degli umani per sentirsi al sicuro all’interno della loro casa e che dunque soffrono meno la solitudine rispetto ai cani.

I gatti non hanno bisogno dei loro proprietari”, concludevano abbastanza lapidari questi scienziati inglesi.

A quel punto è mezza scattata la rivoluzione tra gattari: moltissimi possessori di gatti infatti hanno dissentito da queste conclusioni e hanno portato testimonianze di gatti molto affezionati alla loro presenza, tanto da mostrare segni di vero e proprio disagio e sofferenza quando venivano lasciati soli per molte ore consecutive.

Anche il quotidiano The Guardian sembra non essere d’accordo. Infatti è uscito un articolo bellissimo in cui vengono elencati i 25 segnali attraverso i quali tu capisci che il tuo gatto ti ama.

Vediamo insieme quali sono, e magari facciamo insieme “la spunta”, tipo “celo” “manca”.

Il tuo gatto ti ama se:

1. Ti viene a salutare alla porta. Ci sono gatti che riconoscono il suono della macchina del padrone in una strada trafficata, altri che vanno a sedersi sul muro del giardino in attesa dell’umana quando sta per tornare a casa dal lavoro.

2. Ti segue in giro per casa. “Hey, cosa stai facendo?” “ Vai a fare la doccia?” “
Beh, mi limiterò a sedermi qui accanto a te ok?”. Questo è amore.

3. Ti fissa. E’ inquietante lo so. Ma i gatti cercano un contatto visivo diretto solo con persone a cui vogliono bene.

gatto ti fissa

4. Ti guarda e batte gli occhi. Un batter d’occhio lento e prolungato equivale un bacio. Rendiglielo. Ma solo se nessuno ti vede.

5. Fa miao. I gatti non miagolano ad altri gatti, ma solo agli esseri umani. Il vostro gatto sta dunque parlando con voi. Il vostro gatto vi dice che vi ama. Per non parlare delle fusa.

6. Tollera il tuo affetto. Il tuo gatto si lascia baciare da te anche se chiaramente non gli piace? Considera questo come una vittoria.

7. Non ti morde. (Non è così scontato).

8. Ti mordicchia. Mordere giocosamente è un segno di affetto.

9. Ti dà le testatine. Quando i gatti lo fanno stanno depositando i loro feromoni su di te, in pratica ti sta marcando come di loro proprietà. Vuol dire che ti ama davvero tanto.

gatto testa contro testa

10. Viene a prenderti. Ad esempio, se stai troppo a letto troppo a lungo, lui viene in fondo al letto e miagola fino a quando non decidi di alzarti.

11. Vuole entrare nella tua camera da letto. Specialmente se la trova chiusa.

12. Ti tocca con la zampa.

13. Ti lecca. Consideratelo un onore , vuol dire che si è considerati parte della famiglia felina. (Oltre ad avere un peeling gratuito, meglio che dall’estetista!)

14. Fa la pasta. I gattini lo fanno con le loro madri quando poppano per aumentare la produzione di latte. Dunque, se il tuo gatto la fa a te, sta pensando che tu sia sua madre e ti adora.

15. Ti porta i regali. I gatti amano fare regali! Le scelte più popolari sono topini e uccelli, ma anche rane o vermi, dipende da quello che trovano insomma.

16. E’ geloso di te.

17. Ti fa inciampare. Lo so, a volte può essere solo seccante, altre letale (per te non per il gatto ovviamente).

18. Comunica una cosa importante. Ad esempio se il tuo gatto fa la pipì sul copriletto appena rientri in casa dopo una vacanza. Se non teneva a te, si sarebbe disturbato a farlo?

19. Ti tiene il broncio. Soprattutto quando stai fuori casa per molto tempo.

20. Ti viene in collo. Alcuni cercano di sedersi sulle sue ginocchia anche quando sei sul gabinetto..

21. Si siede anche su altre parti di voi. Come la tua testa, ad esempio.

22. Vi mostra il ventre – la parte più vulnerabile del gatto. Vuol dire che si fida di te.

23. Resta. Oppure come dice qualcuno: “Permettono che tu viva nella stessa [loro] casa”.

24. Non dice di no quando ripetutamente tu gli chiedi “ma mi vuoi bene?”. Io prendo il silenzio del mio gatto come un segno affermativo.

25. E per finire … forse il vostro gatto non ti ama. Almeno, non nel modo di più comune di pensare. Non c’è alcun bisogno di antropomorfizzarli. Io ho il sospetto che l’amore felino sia più profondo, più vero e più misterioso di quello umano…

ps: la traduzione inglese-italiano dell’articolo è mia. Non è solo parziale, ma anche abbastanza “creativa”. Spero però di aver preservato i concetti principali. Perdonatemi, sono molto più brava nel tradurre il gattese… 🙂