San Valentino è per definizione la festa degli “innamorati”.

Ma ha un effetto “tzunami” su chi è “spaiato”.

Perché in quel giorno tutto e tutti ti ricordano la tua “singletudine” che, per quanto tu ne possa andare orgoglioso, non è la cosa più bella del mondo.

Quindi, come promesso, ecco alcuni suggerimenti per sopravvivere alla festa più “zuccherosa” e “mielosa” dell’anno per chi non ha ancora trovato la propria metà:

single istruzioni

Un consiglio, infine, per tutti.

Sarebbe molto bello abolire ogni forma di esibizione della vita privata di coppia sui social network.

Al bando litigate, messaggi frecciatina “tra le righe”,

effusioni in grado di farci diventare diabetici,

ma anche nuovi “slogan” che sottolineano come sia meglio essere “soli che male accompagnati”.

 

Cosa ne pensate?