Nella vita, a volte, è più importante ciò che “sta sotto” rispetto a ciò che si palesa, ecco perché alla lingérie bisogna sempre prestare la giusta attenzione, anche perché (lo sapete bene anche voi), quando vi capiterà di NON essere perfettamente in ordine, sarà sicuramente QUELLA la volta in cui ne avrete più bisogno!

La biancheria va scelta con accortezza, soprattutto per la sua funzione di sostenere la mercanzia, ma anche di regalarci:

– una taglia in più (o in meno);

– una culetto da favola anche senza mesi di palestra;

– un aspetto malizioso;

– un’aura di charme e voluttà;

Tutto questo sotto un paio di jeans e una maglietta, direte voi? Certo! Che optiate per un abbigliamento professionale o elegante o sexy, così come per una mise informale, l’intimo è parte integrante dell’essere favolose.

 

lingerie bon ton

 

Le 5 regole imprescindibili:

1) Reggiseno e mutandine DEVONO essere sempre, e dico SEMPRE, almeno del medesimo colore.

Se davvero volete fare dell’underwear il vostro punto di forza (cosa vivissimamente consigliata), scegliete i completini.

Oggigiorno esistono etichette che propongono capi a costi abbordabilissimi. Il trucco è acquistare un reggiseno solo e più mutandine, ma con tagli differenti: slip a vita bassa, perizoma e coulotte, per esempio.

In questo modo potrete scegliere di volta in volta la mutandina che meglio si mimetizza dietro al capo che avrete scelto e potrete utilizzare qualche volta in più la parte superiore, che normalmente non si cambia proprio tutti i giorni.

 

2) Sotto i vestiti bianchi la lingérie candida si vede!

Per questo è senz’altro consigliabile avere nell’armadio almeno un completo color “nudo”. Già che ci siete comprate quello senza cuciture, tagliato al laser, in modo che diventi fantastico da utilizzare anche sotto abitini in stile radiografia, così attillati da mostrare l’ugola (d’oro, s’intende). Reggiseni e mutandine di buona qualità non sono soltanto un acquisto, ma un vero e proprio investimento. Imparate a lavarli con cura e riporli nel cassetto in maniera appropriata, dividendoli per colore e tipologia per non rischiare, nella concitazione dei momenti vissuti nel ciclo veloce della lavatrice della vostra vita, di afferrare due capi che c’entrano come i cavoli a merenda.

 

bimba reggiseno

 

3) Gli orrori da evitare

Due in particolare: lo strozzamento delle rotondità femminili in stile imbracatura da salame stagionato e l’eccessiva lassità degli elastici, che trasforma anche le coulotte più preziose in bagnarole alla deriva. Ricordate che ogni forma, taglio, modello veste diversamente. La biancheria intima, dunque, andrebbe provata possibilmente prima dell’acquisto (cercando di preservare l’igiene mantenendo indosso i vostri slip). Attenzione ai dettagli che potrebbero intravedersi sotto gli abiti: spalline, cordicelle, fiocchettini. Se non sono assolutamente adorabili, rinunciate all’acquisto.

Attenzione anche ai reggiseni preformati, non tanto perché promettono e poi non mantengono, ma soprattutto perché spesso vengono utilizzati sotto le magliette aderenti anche quando vige una certa mancanza di “morbidezza riempitiva” con l’orribile risultato del decolleté a fioriera che, vi assicuro, è ben diverso dal balconcino!

 

4) Expiring date

La lingérie, così come ogni cosa, ha la sua data di scadenza. Appena prima di diventare sciatta, appallottolatela, giratevi con un sorriso, avvicinatevi balzellon balzelloni al bidone della spazzatura più a portata di mano e scaraventatela dentro con un tiro che farebbe invidia anche a Michael Jordan.

Insomma, sbarazzatevene senza indugio e senza sensi di colpa. L’expired underwear è assolutamente, definitivamente, incontrovertibilmente OUT!

 

5) Più veloci della luce

Se proprio vi trovate in una di quelle situazioni da “bollino rosso fuoco” e il vostro underwear lascia molto a desiderare, fatevi furbe e cercate di ficcarlo sotto il letto o dietro il cuscino alla velocità della luce. Meglio che si scorga un rotolino di ciccetta in più (che non si nota in certe situazioni…) piuttosto che parta la sirena di allarme per una mutandina totalmente antisexy!