Chi di voi non ha mai visto nella propria dispensa di casa un vaso di vetro?

Difficilmente la riposta potrebbe essere negativa: fra i contenitori più famosi troviamo i vasi Quattro Stagioni di Bormioli Rocco che spesso riempiono i cesti-regalo di Natale pieni di golose conserve o vengono impiegati nella cucina tradizionale italiana per conservare prodotti di stagione sottolio o sottaceto, potendoli così consumare anche a distanza di mesi in totale sicurezza.

Le sapienti mani delle nostre nonne e mamme hanno confezionato marmellate e confetture ottime e oggi la voglia del “fai da te” in cucina è più viva che mai, perché si sta riscoprendo il desiderio di tornare alle origini e alla genuinità del cibo. Fra conservanti e prodotti di cui a fatica si conosce la provenienza, il consumatore vuole mettere al primo posto la salute e il mangiar bene, perché avere un’alimentazione sana permette di salvaguardare il proprio organismo, come suggerisce anche il famoso ricercatore scientifico, nonché divulgatore di “sani principi a tavola”, Marco Bianchi.

marco bianchi

I vasi di vetro sono ottimi proprio per la conservazione alimentare, ma è bene conoscere i principi di sterilizzazione e del sottovuoto se si vuole evitare la contaminazione batterica.

→ Per maggiori informazioni relative alla sterilizzazione consultare questo link e per saperne di più sulla conservazione è possibile visionare il seguente link.

Vasi Con Manico

I vasi in vetro nel “mondo 2.0” svolgono, inoltre, una funzione polivalente, divenendo accessori davvero dai “mille usi” grazie al design classico ma sempre attuale, senza perdere il proprio appeal di oggetto utile ed elegante (è da sapere che i vasi Bormioli sono in commercio da quasi 40 anni).

In cucina sono impiegati anche come contenitori per zucchero, caffè, spezie… ma l’ultima tendenza li vede utilizzati per servire freschi cocktail o aperitivi “mangia&bevi”.

Abbandonate le dispense e la cucina, possono tramutarsi in romantiche lanterne da giardino con il semplice inserimento di un lumino, diventare dei simpatici contenitori per piantine (sarebbe ideale forare la base sotto per far respirare la pianta) oppure trasformarsi in simpatici centritavola. L’unica cosa importante da mettere in gioco è la fantasia

usi vasi 4 stagioni

L’altro grande valore aggiunto dell’utilizzo dei vasi in vetro, da non sottovalutare data la costante crescita della popolazione mondiale, è dato dal fatto che il vetro è totalmente riciclabile… e all’infinito!

In merito, Assovetro (Associazione Nazionale degli Industriali del Vetro) ha lanciato un’interessante proposta: il riconoscimento di qualità ambientale da attribuire ai contenitori che contengono elevate quantità di materiale riciclato. Il fine è quello di sostenere il circuito virtuoso basato sul principio che un nuovo contenitore nasce dai rottami di uno vecchio avviato alla raccolta differenziata.

riciclo vaso vetro

Già oggi tutte le bottiglie di vetro sono prodotte con oltre il 70% di rottame, con punte del 90-95%!

Il vetro ha veramente un grande potere di riciclo ed è il miglior esempio di economia sostenibile, portando grandissimi vantaggi all’ambiente, se si pensa che è un materiale riutilizzabile al 100% in grado di mantenere inalterate le qualità iniziali: infatti, da 100 kg di rottame si ricavano 100 kg di prodotto nuovo, contro i 120 kg di materie prime per ottenere 100 kg di nuovo prodotto.

Non solo si limiterebbe così lo spreco di materie prime riducendo l’estrazione dei minerali (silicio, germanio, bario, arsenico), ma si otterrebbero vantaggi molto positivi anche nella lavorazione dei materiali, perché la temperatura di fusione del rottame è inferiore a quella richiesta per la fusione di materie prime minerali. Il tutto si tradurrebbe in un minor consumo di energia e in una conseguente riduzione delle immissioni annue di anidride carbonica (CO2), uno dei gas che alimentano l’effetto serra: in uno anno si potrebbero risparmiare così 2 milioni di tonnellate di CO2.

Purtroppo, però, le raccolte differenziate sono troppo spesso di qualità scadente. Sarebbe, quindi, necessario sviluppare e sostenere la raccolta mono-materiale di imballaggi in vetro, incentivando la raccolta del vetro per colore.

D’altro canto l’industria del vetro sta migliorando la propria competitività con lo sviluppo di tecnologie in grado di separare i frammenti di vetro per colore nell’impianto stesso di trattamento, senza una raccolta differenziata fatta a monte dal privato.

ciclo vetro

I vasi in vetro non solo sono fondamentali per contribuire a salvare l’ambiente, ma costituiscono anche un modo intelligente di gestione domestica.

Infatti, permettono da un lato un risparmio economico grazie alla possibilità di essere riutilizzati senza il deterioramento del materiale, danno l’opportunità di non sprecare conservando le materie prime in eccesso e inoltre non vanno incontro al degrado come i corrispettivi vasi in plastica, sicuramente meno igienici e che, se non conservati correttamente (esposizione alla luce e al calore), possono sprigionare sostanze nocive per gli alimenti.

Chi vincerà la sfida all’ultimo vaso? Vota le preparazioni che ti fanno venire l’acquolina in bocca e aiutale a salire in classifica! Scopri come qui!