Se c’è una cosa che ho sempre odiato fare è pulire i vetri. Ebbene sì, più di stirare le camicie.

Credo di parlare a nome di tutte le donne quando affermo che si tratta di uno dei mestieri più necessari, ma al contempo più frustranti che si possano fare in casa: se vi è capitato di passare al microscopio ogni centimetro quadrato di superficie riflettente della casa per poi fissare con sconforto le gocce di pioggia che picchiettano allegramente sui vetri, capite di cosa sto parlando. Se poi, come me, vivete a Milano, la pioggia è di sicuro l’ultimo dei vostri problemi: la polvere, l’inquinamento e i “ricordini” degli uccellini che quotidianamente ci fanno visita non ci lasciano un attimo di tregua… dopo qualche ora ecco che rispuntano gli aloni e lo sporco. E non c’è straccio o prodotto specifico che tenga!

Ma si avvicinano le vacanze di Pasqua e con esse le tanto temute pulizie di primavera. Già mi ci vedo, tramutata in una trottola dotata di spazzolone e straccio a passare al setaccio ogni angolo della casa.

Per fortuna tutto questo sta per finire grazie a WV51 Plus di Kärcher, il primo aspiragocce a batteria ricaricabile studiato appositamente per pulire a fondo vetri, finestre, abbaini, ma anche piastrelle, specchi, superfici piane, box doccia e tavoli in vetro.

Per chi possiede una cucina bianca laccata lucida, come la mia, le ditate sono l’incubo peggiore. Il problema, fino a questo momento, è stata l’altezza dei ripiani: provate voi ad arrampicarvi su una scala con straccio in una mano e vaporetto dall’altra con annessa presa di corrente troppo corta che vi tira inesorabilmente al suolo. Ecco, in questo caso l’aspiragocce Kärcher è stato una vera rivoluzione: è leggero, maneggevole e comodissimo perché, essendo a batteria e senza fili, arriva ovunque vogliamo. Non serve quindi faticare troppo per pulire senza creare striature e aloni.

 

Ma come funziona?

Nella confezione di Kärcher WV51 Plus troverete un lavavetri a batteria, una bocchetta di aspirazione (280 mm), un vaporizzatore spray, un panno in microfibra, una confezione di detergente concentrato e una bocchetta di aspirazione piccola (180mm).

Ecco il procedimento che dovete seguire: prendete lo spruzzino e cospargere la superficie da pulire con il prodotto che trovate all’interno della confezione. Passate dunque il panno in microfibra, praticando un movimento rotatorio, e successivamente l’aspiragocce, dall’alto verso il basso. Vedrete che, contrariamente a quanto accade con panni, strofinacci o carta assorbente, questi strumenti non depositano sulla superficie da pulire polvere, pulviscolo o fastidiosi “pelucchi”. Anzi, li rimuovono completamente. Ideale su vetri, piastrelle e specchi, aspira rapidamente l’acqua e il detergente precedentemente vaporizzato, senza lasciare umidità residua e garantendo una sorprendente brillantezza… anche per diverse settimane!

Il funzionamento a batteria a Litio Ionico, ricaricabile in sole 3 ore, poi, è una vera bomba: garantisce infatti una lunga autonomia di esercizio e una grande libertà di movimento per raggiungere anche le zone più difficili.

Il risultato? Una cucina splendente e a prova di ditate!

Per ulteriori informazioni visitate la pagina dedicata al prodotto.