Florida – Grandi come topi (20 cm di lunghezza per mezzo chilo di peso), amano mangiare le piante (oltre 500 specie diverse), ma non disdegnano nemmeno lo stucco e l’intonaco delle case da cui ricavano calcio utile per rafforzare e ingrandire la loro conchiglia. Sono le chiocciole giganti africane (Achatina fulica), molluschi gasteropodi molto prolifici (depongono 200-300 uova al mese), protagoniste di una nuova invasione nella Florida meridionale.

Non è la prima volta che questa specie crea problemi, ed è infatti inserita nell’elenco delle 100 specie aliene più invasive al mondo, stilato dalla ISSG, il gruppo di studio sulle specie invasive della IUCN (International Union for the Conservation of Nature).

Originaria dell’Africa orientale (Kenya e Tanzania), non è chiaro come sia arrivata fino in Florida, anche se oramai è diffusa in gran parte del mondo ed è anche allevata come… “animale d’appartamento”: non avendo esigenze particolarmente complesse e riproducendosi con facilità, tiene compagnia anche per 10 anni.

A preoccupare, al di là dei danni alla vegetazione, alle case e allo spargimento di antiestetica bava, anche il fatto che queste chiocciole possono trasmettere un parassita che causa una grave forma di meningite tropicale.

gigante1