I vasetti Bormioli sanno di casa, delle lente mattine a osservare di nascosto la mamma che preparava la marmellata per la colazione, e dei frullati che lei, precorrendo i tempi, mi cucinava per riuscire in tutti i modi a farmi mangiare la frutta. Questi piccoli ed eleganti vasetti hanno accompagnato la mia infanzia, con quel design che saprei riconoscere tra mille, tutto in vetro, dagli angoli stondati e la scritta in rilievo.

Quella di Bormioli Rocco e dei suoi vasetti è una bellissima storia iniziata circa 40 anni fa, quando è stato ideato il particolare design dei vasetti, ormai iconici. Sfido io a trovare almeno una famiglia che non ne abbia mai utilizzato almeno un esemplare!

Dal giorno della sua nascita il vaso Quattro Stagioni ha subito un’importante evoluzione, modificando in parte anche la sua destinazione d’uso: un aspetto che è emerso anche durante l’incontro organizzato la scorsa settimana da Bormioli Rocco e Coldiretti nella suggestiva cornice di Expo. Un’occasione preziosa per celebrare la loro partnership e per presentare la nuova filosofia dei prodotti Quattro Stagioni: life is… food, lifestyle, inspiration, botanic! Sì, perché accanto alla conservazione e all’invasamento delle conserve, oggi i mitici vasetti Quattro Stagioni si attrezzano a seguire tutti i nuovi trend del «drink in a jar» e della decorazione.

vasetti bormioli 01

vasetti bormioli expo

Da cuoca maldestra quale sono non ho potuto fare a meno di lanciarmi subito nell’esplorazione di tutte le tecniche e soluzioni originali per il riutilizzo di questi stilosissimi vasetti di vetro. Ecco qualche idea creativa che vi consiglio:

Il giardino sospeso
Dalla tavola al terrazzo, i vasetti Bormioli Quattro Stagioni possono diventare dei graziosi contenitori per costruire il vostro giardino sul terrazzo: prendete un asse di legno e delle fascette stringitubi in metallo, avvitatele all’asse a debita distanza e fissate alle fascette un vasetto di vetro. Riempitelo di terra il vaso et voilà, ecco che otterrete il vostro giardino!
orto sospeso 01

Le lanterne
Con i nostri vasetti in vetro possiamo realizzare delle bellissime lanterne da posizionare in casa o sul balcone. Procuratevi del filo di ferro sottile (circa 1 mm di diametro), una rete metallica sottile, i contenitori di alluminio dei lumini, qualche candela, colla spray, cutter, forbici, punteruolo e pinza.
Per ciascun vasetto, realizzate un coperchio di rete metallica, predisponete il portacandele da posizionare al suo interno ed ecco che avrete realizzato la vostra lanterna fai da te.
Per dare un tocco shabby chic e crere giochi di luce suggestivi e originali, vi consiglio di foderare i vasi con pizzi e merletti o anche solo una corda.

Vasetti portafoto
Ripulite per bene i vasetti, prendete le foto che volete utilizzare e mettere un leggero strato di colla nei quattro angoli frontali delle immagini, per poi incollarle all’interno del vaso.
Per rendere il vostro nuovo “portafoto” ancora più grazioso, potete posizionare al suo interno strati di sale grosso colorato, petali o qualsiasi cosa crei un po’ di movimento e colore dietro la foto. Come tocco finale, chiudete il contenitore con un quadratino di iuta che legherete con un nastrino colorato.

Vasi portaoggetti
Ancora qualche idea su come poter utilizzare i barattoli di vetro? Che ne dite di riempirli con matite colorate e utilizzarli come portamatite? Io ormai li uso per tutto, per bottoni, spilli, graffette, perline, cannucce, chiodi e chiodini. Inoltre, restando sempre in ambito culinario, potrebbe essere un’idea carina quella di usarli come portafrutta, oppure anche per spezie, semi o sali.
vasetti portaoggetti

portaoggetti vasetti

Ecco quindi come l’iconico vasetto Quattro Stagioni di Bormioli Rocco può diventare anche oggetto di arredo, uscendo dalla dispensa per arrivare alla mise en table. Voi avete già pensato a come lo reinventerete? 😉