Il caso della dolcissima Panda, la gatta che è rimasta tutto il tempo a vegliare sulla sua padroncina e il suo pancione, ha fatto il giro del mondo. Le foto della micia che abbraccia la pancia di Lial (questo il nome della ragazza canadese in stato di gravidanza) hanno spopolato sul web e io ne sono felice perché racchiudono in sé, oltre che tanta tenerezza, un messaggio importante che molte associazione animaliste tentano di portare avanti da anni: i gatti non sono un pericolo per le donne in gravidanza e i rischi di essere portatori di malattie sono pari a zero, soprattutto se i mici vivono in appartamento e se si rispettano le basilari regole igieniche.

Ma oltre a questo un’altra riflessione potrebbe essere fatta, anche alla luce di questa bella storia d’amore: forse i gatti non solo non sono pericolosi, ma possono anche giovare a una donna che sta attraversando questa delicata fase delle vita come la gravidanza e la nascita di un bebè. In che modo? Proviamo a rifletterci insieme:

– Numeroso studi scientifici hanno ormai dimostrato che i gatti hanno un potere benefico sull’equilibrio psicofisico delle persone e quindi, perché no, anche delle mamme in attesa. Nello specifico la loro compagnia abbassa la pressione arteriosa e aiuta a combattere i sintomi dell’ansia.

panda-gatto
– Le fusa del gatto hanno una frequenza “curativa” e un ottimo effetto sul corpo umano. Infatti, hanno una frequenza di vibrazione che oscilla tra gli 1,5 e 6 hertz, lo stesso ventaglio di frequenze utilizzate tra l’altro dai macchinari usati per le terapie dell’artrite. Dalla 27esima settimana di gestazione il feto inizia ad ascoltare i suoni del mondo: immaginare che questo suono abbia un effetto positivo, tranquillizzante per il bambino non è del tutto privo di fondamento. Una sorta di ninna nanna miciosa, insomma.

gatto-pancione
– A giugno sulla prestigiosa rivista Pediatrics è stato pubblicato un articolo finlandese che dimostra come condividere la casa con un animale domestico stimoli il sistema immunitario dei bambini piccoli. Ecco dunque un motivo in più per amare le famiglie “numerose” e gatto-munite.

panda-gatta-gravidanza

Infine, i gatti ci insegnano il rispetto e l’amore per l’altro: cari neogenitori rilassatevi e permettete ai vostri figli l’esperienza meravigliosa di crescere accanto a un amico a quattro zampe. Sono sicura che non ve ne pentirete.

 

Photo credits: Love CATS fanpage