Friskies e Enpa uniti per i gli animali più sfortunati. Che bella cosa quando brand commerciali si uniscono ad associazioni benefiche per migliorare la qualità di vita dei nostri amici a 4 zampe. Perché amare gli animali non significa solo pensare al proprio amico che vive insieme a noi. Vuol dire, ogni tanto, rivolgere un pensiero anche a chi è come lui, però più sfortunato.

A settembre dunque è partita una raccolta fondi che ha come obiettivo quello di sfamare tantissimi animali che si trovano nei rifugi Enpa.

A sostegno di questa iniziativa di food raising è approdato su La5 un programma, chiamato appunto “A cuccia di cuori”, che andrà in onda dal lunedì al venerdì alle 17 e che ospiterà veterinari, volontari ed educatori che si prendono cura degli ospiti dei rifugi gestiti dall’ENPA. Il programma racconterà inoltre la storia delle famiglie che si avvicinano a queste realtà per donare agli animali una vita migliore.

Tutti noi possiamo partecipare a questa iniziativa semplicemente acquistando un prodotto Purina-Friskas entro la fine di ottobre. Sono già stati raccolti oltre 600.000 pasti, ma gli organizzatori di questa campagna ci dicono che vorrebbero riuscire a donare 1 milione di pasti destinati agli animali abbandonati.

Acquistare un prodotto: ok. Questa è la parte facile, diciamo.

Però consentitemi una riflessione in più. Voglio spezzare una lancia a favore di tutti quei cani non di razza e forse non bellissimi (ma chi l’ha detto poi?) che si trovano nei rifugi, con tanto desiderio di offrire amicizia e amore. Se avete intenzione di adottare un cane o un gatto andate lì. Non compratelo. Perché, come dico sempre (e forse l’ho già scritto, perdonatemi!), l’amore non si compra e non si vende. Si adotta e basta.