Insegnare ai bambini come si sta a tavola è una vera impresa, parola di mamma!

Eppure ogni regola, facile o difficile che sia, assimilata con semplicità e allegria diventa parte integrante del nostro modo di vivere. E’ un po’ come apprendere l’italiano: si comincia dall’alfabeto per poi diventare un giorno, chissà, famosi scrittori!

Divertiamoci a riprendere l’alfabeto delle buone maniere fatto di sorrisi e filastrocche, e sembrerà anche a noi di tornare un po’ bambini.

 

FILASTROCCA “SULLA TAVOLA”

Il bicchiere in alto a destra

se sei bravo lì ci resta,

tu lo prendi con la mano

e lo fai tornar pian piano.

 

Il coltello ed il cucchiaio

che inizian con la C,

stanno appena sotto

al bicchiere con la B.

 

La forchetta è la regina

ce l’abbiamo spesso in mano,

vuol star larga e comodina

e a sinistra la mettiamo.

 

Tovagliolo sulle gambe

per non fare un bel disastro,

lo mettiamo un po’ piegato

a sinistra dopo il pasto.

 

Mai qui i gomiti ci stanno,

con le mani non far danno.

Appetito e compagnia

buona pappa in allegria!