Ci siamo. E’ la settimana del Salone del Mobile, Milano è invasa da imprenditori del settore, designer, studenti di architettura, personalità.

A condurre i lettori di Paper Project alla scoperta del Salone è l’architetto Anna Franceschi dalle pagine del suo Interior D.

Questa è, invece, una micro-guida agli appuntamenti green proposti sia dal programma ufficiale, sia da altri in concomitanza. Inclusa una idea per una pausa rigenerante, naturalmente verde.

Buon viaggio nel green design.

CascinaCuccagna2

Organizzato da Best Up, circuito per la promozione dell’abitare sostenibile, si tiene alla Cascina Cuccagna, che collabora al progetto, la quinta edizione di Goodesign. Il tema è Semi per crescere, progettare bene per crescere meglio: imprese, professionisti e associazioni presentano arredi, oggetti e attività ispirati ai principi della sostenibilità con un’attenzione particolare alla progettazione dedicata ai bambini. In programma mostre, incontri, laboratori. Dall’8 al 13.

L’azienda ungherese di design e leader nella produzione di cemento, Ivanka, presenta al Fuorisalone un’anteprima del progetto The water of life. Un sistema rivoluzionario di superfici e cisterne in biocemento? in grado di trasformare la pioggia in acqua potabile. I visitatori sono accolti dalla Rainhouse, istallazione ispirata alla costruzione realizzata per un progetto pilota di 6 mesi nel Parco Nazionale dell’altopiano del Balaton in Ungheria. (Superstudio, via Tortona 27)

GreenIsland

Tra Garibaldi, Sant’Ambrogio e Porta Genova va in scena Landscaping, la dodicesima edizione di Green Island dedicato alla evoluzione della socialità urbana attraverso il design innovativo di parchi, giardini e spazi pubblici. Coinvolti botanici, designer, apicoltori per la creazione di aree verdi e installazioni, e la visita ai giardini segreti di Milano. Il programma completo è qui.

GreenVillage_Eprom

Al Superstudio 13, in via Forcella, debutta al Fuorisalone il Green Village con un percorso in sette aree tematiche organizzato secondo l’antico simbolo del Fiore della vita. Un progetto dedicato all’abitare consapevole e responsabile all’insegna della sostenibilità ambientale, del rispetto della natura e del vivere in armonia, anche grazie ai principi del Vastu, antica tradizione indo-vedica dell’abitare. Presente uno spazio per gli incontri tra imprese, operatori del settore e istituzioni.

Strak!_Cromartica

Sono cinque i nuovi pezzi di Cromartica per il Salone 2014: tre tavoli Live, Dodiciore e Se telefonando, e due sedie Mille e una e 4/4. Sono creazioni di Elio Misuriello, designer-artista che recupera vecchi mobili per riadattarli a nuovi usi. La filosofia è preservare al massimo l’oggetto nella sua natura, riutilizzando quanto possibile, limitando i solventi e favorendo l’impiego di materiali e vernici ecocompatibili. Dall’8 al 13 Aprile, in via Friuli 26.

S+cultura_Cromartica

Parte in concomitanza con il Salone e prosegue sino al 10 maggio, Urban Agriculture Survival Kit, contenitore collettivo (ideato da Connecting Cultures con The Flat e Milano Green Point) che propone idee per le aree verdi agricole urbane. L’iniziativa nasce dalla volontà di divulgare il lavoro Risaie Survival Signal Mirror, realizzato da Massimo Cutini all’interno del Parco delle Risaie, progetto Dencity. I visitatori trovano spunti e idee per creare un proprio Survival Kit. Due sezioni, una centrata sull’arte, l’altra sul landscape design. Via Frisi 3, Porta Venezia.

Dedicato a comunicatori, docenti e formatori il workshop gratuito che si svolge martedì 8 al centro Federale Pavesi per scoprire l’Orienteering, disciplina da praticare tra boschi e parchi a contatto con la natura, utilissima come formazione per il lavoro in staff. Organizzata dalla Federazione Orienteering Lombardia con l’Ufficio Scolastico Regionale.

Goutte_1

Raindrop forest è la microgiungla urbana in carta riciclata ricreata in via Ariberto (Sant’Ambrogio) utilizzando le lampade Goutte, create e realizzate a mano da Figura/Sfondo (Parigi) con strati e strati di cartone di riciclo. L’evento rientra nel circuito Giardini e Paesaggi aperti dell’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio.

Rossignoli

Tre iniziative dedicate alle due ruote. Viene presentata in anteprima europea alla Cascina Cuccagna, la linea di bici in legno Her disegnata dall’italiana Caterina Falleni per l’azienda indonesiana WoodenCycle. All’Osteria di Lambrate (via degli Orombelli 18) una esposizione dei pezzi creati dal famoso Carlo di Lambrate, che nella sua officina assembla parti vecchie e nuove per dar vita a splendidi modelli unici. In via Garibaldi 71, da Rossignoli, passato e futuro della mobilità sostenibile con una galleria di bici storiche e di bici da corsa e gli accessori di BiciclArt, ricavati da teloni e camere d’aria riciclate.

 ErbaBrusca

L’idea per una pausa golosa e rilassante è Erba Brusca, ristorante con orto al confine tra campagna e città, posto su una roggia di acqua sorgiva dove è ancora possibile trovare le fragoline selvatiche e, naturalmente, l’erba brusca. Si mangia nel dehors all’ombra di un pergolato, di fianco alle vasche dell’orto e con la vista che spazia sul verde dei campi. All’ingresso, biciclette a disposizione per passeggiate sul Lungo naviglio.