Mondiali terminati, esami di maturità terminati, energie terminate…
Possiamo concentrarci sull’organizzazione delle vacanze, finalmente.
Ecco 10 idee per partire facendo scelte sostenibili.

Lampedusa e Linosa
E’ appena uscita a firma di Ivanna Rossi ed edita da Altraeconomia la Guida per un turismo umano e responsabile (euro 14,50) dedicata a Lampedusa e Linosa, un libro che vi conduce alla scoperta di queste meravigliose “isole-frontiera” tra Sud e Nord del mondo con una particolare attenzione al rispetto per l’ambiente e alle relazioni umane. Prefazione della Sindaco Giusi Nicolini.

WWF NaTuRe
I camp per i ragazzi (anche in inglese) nei Parchi Nazionali o nelle Oasi a contatto con tanti amici e con la natura. I viaggi per i grandi in ogni parte del mondo, soli e in gruppo, dal Costa Rica all’Arcipelago di Komodo, dall’India alla vela nel Cilento per la raccolta dati del censimento sui cetacei. Il portale del WWF NaTuRe offre una proposta ricchissima e stra-certificata.

In cammino
Se siete tentati dalla idea di partire a piedi (più sostenibile di così!), la Collana Percorsi di Terre di Mezzo vi convincerà. Dai più noti Cammino di Santiago e Via Francigena alla Via degli Abati (da Pavia a Pontremoli) traboccante di spiritualità così come l’itinerario tra gli Eremi di Celestino V. Oppure a tu per tu con la storia sui Sentieri partigiani d’Italia.

Associazione Italiana Turismo Responsabile
L’Aitr (Associazione Italiana Turismo Responsabile) raggruppa una serie di Associazioni, Cooperative e Organizzazioni che lavorano nel settore del turismo responsabile. Nella pagina del sito dedicata ai Soci, tutte le proposte per scegliere un’esperienza di turismo responsabile in qualsiasi parte del mondo: ci sono itinerari in ciascuno dei cinque continenti.

Trekking Urbano
Volete visitare le città d’arte? Il Trekking Urbano è un nuovo modo, lontano dai circuiti tradizionali. È una forma di turismo sostenibile, libero e ricco di scoperte che mette in luce angoli inediti, attraverso itinerari studiati da esperti. La Giornata Nazionale (l’undicesima) si celebra il 31 ottobre, ma i percorsi sono sempre disponibili e praticabili. Eccoli.

Vedere senza vedere
Viaggiare con calma alla scoperta di Turchia, Cappadocia, Mar Nero, Anatolia. Settimane in caicco, trekking a piedi o a cavallo, mare da godere riposando oppure moto o camper. Per famiglie, gruppi o viaggiatori solitari. La Compagnia del Relax si dedica soprattutto a viaggi in queste aree e ha progettato un itinerario in Cappadocia per persone non vedenti e ipo-vedenti.

Il mare più bello
Pubblicata di fresco, come da tradizione di inizio estate, la Guida Blu del Touring con le migliori località costiere italiane del 2014 che coniugano turismo e sostenibilità. Curata sempre da Legambiente e dal Touring Club Italiano, la guida racconta l’eccellenza del mare d’Italia. Le località 5 vele, il massimo punteggio, sono 14. Scopritele qui (e poi andateci!)

Viaggi da sogno
Kenya o Mongolia? Da soli o in viaggio di nozze? Per conoscere la cultura del paese o per vivere un’esperienza fantastica e indimenticabile con i bambini? I Viaggi del Sogno – Viaggi Responsabili organizzano insieme a partner locali itinerari con l’idea di far incontrare e agire insieme le comunità che accolgono e i viaggiatori che arrivano.

Due ruote
La rete ciclabile europea (Eurovelo) e italiana, itinerari, percorsi a tema (per esempio lungo ex-ferrovie o nelle città d’arte della Pianura Padana), alberghi e strutture ricettive attente ai cicloturisti e poi guide, mappe, link a iniziative associazioni, servizi di noleggio e tour operator. Bicitalia promuove la ciclabilità come elemento di mobilità sostenibile.

EcoLusso nelle Fiji
Per finire, un sogno Oltreoceano, nato dalla collaborazione tra il biologo marino Richard Murphy e il figlio del navigatore-documentarista Jaques Cousteau: il Resort Jean-Michel Cousteau nelle Fiji, costruito con soli materiali locali, alimentato a energia solare, raffrescato con la brezza del mare senza condizionatori e dove tutto si ricicla nel rispetto totale dell’ecosistema.

Photo credits: dalla pagina Facebook del Jean-Michel Cousteau Fiji Islands Resort